Luana

La parola MAMMA abbinata a me ha un effetto davvero forte....

Mi chiamo Luana, ho 43 anni e sono mamma di Luna, 1 anno, una bambina bella e pacioccona, con gli occhi grandi e sgranati come il papà con un colore ancora indefinibile, un misto di grigio e verde (mix di mamma e papà) e capelli ricci e indomabili, come la sua indole.Già da bambina adoravo stare con gli altri bimbi, con i cuginetti più piccoli mi divertivo a fare la loro baby sitter, usavo la fantasia e passavamo ore a giocare insieme. Crescendo l'amore per i bambini non è affatto diminuito, anzi, guardarli, gestirli e pacioccarli mi è sempre piaciuto, anche con le mie nipoti. L'istinto materno mi sembra di averlo sempre avuto dentro di me! Anche se nei miei pensieri, fin da ragazzina, non ho mai pensato voglio un figlio a tutti i costi, ma sentivo che se fosse successo, l'istinto e l'amore mi avrebbero aiutato.

La parola “mamma” abbinata a me ha un effetto ancora più forte......

Primo perché Luna ancora non lo dice scandito, è un misto di quelle 3 parole in croce che emette, quindi quando lo dirà bene mi emozionerà tantissimo! Secondo perché la mia mamma non c'è più da 14 anni e mi auguro che sia uno degli angioletti che veglia su di me e soprattutto sulla sua nipotina che purtroppo non ha potuto conoscere . Il ricordo della mia mamma è indelebile dentro di me.....la ricordo ogni giorno, nelle cose che faccio, che penso e che farei, soprattutto con Luna. Mi auguro con tutto il cuore di riuscire a creare un legame simile anche con la mia piccola, di riuscire a darle ed insegnarle almeno tutto quello che mia mamma ha fatto con me!

Il progetto di mettere al mondo un figlio, io e il mio compagno, lo abbiamo quasi sempre avuto. Stiamo insieme da 20 anni e quindi avevamo tanto tempo davanti per creare la nostra famiglia. Infatti, anche se era nei nostri progetti, ci siamo divertiti, abbiamo viaggiato, abbiamo imparato a conoscerci e abbiamo avuto delle crisi.Ma naturalmente anche per me il tempo passava e allora negli ultimi anni abbiamo iniziato a “programmare” di provare a mettere al mondo un figlio. Ma il destino quando ci si mette.......ogni volta che decidevamo di provare io avevo un problema si salute. Ce ne occupiamo, lo gestiamo, lo superiamo....questo per 2 volte negli ultimi 10 anni. Ma dato che uno dei problemi era un tumore, abbiamo dovuto aspettare 5 anni per essere sicuri che non avessi recidive e che rimanere incinta non avrebbe creato problemi né a me né al bambino.Finito questo periodo di visite, esami e accertamenti, per fortuna andati a buon fine, ci rimettiamo a “pensare” al nostro progetto di famiglia....ma di nuovo il destino ci ostacola....altro problema di salute (meno grave ma sempre fastidioso) ce ne occupiamo, lo gestiamo, lo superiamo.

Tutto questo ci ha fatto crescere e maturare insieme, fianco a fianco, ma iniziavamo ad essere un po' scoraggiati, forse il destino non aveva in serbo per noi un figlio.

Nuovamente finiscono i controlli, le visite e tutto il resto quindi ci riproviamo mettendo in conto che ormai avevo 41 anni, quindi meno probabilità, meno energie e tutto il contorno delle “anta”.

Dopo un anno di tentativi, quando in giro vedevo solo donne incinte ma ormai non ci speravo più e ci eravamo fatti una ragione che non sarebbe arrivato, .......ecco che arriva il dono più bello della vita......test positivo! Un piccolo cuore aveva iniziato a vivere e crescere dentro di me.

Anch’ io pensavo sono vecchia, non ce la farò, il mio corpo riuscirà a sopportare una gravidanza? Ecc....

E a quel punto, TANTE COSE in concomitanza con la mia amica Lucia, inizia il mio percorso di donna “anta” incinta!

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.